Vai al contenuto principale

Componenti:Federico Zanettin (coordinatore), Anna Baldinetti, Diana Bianchi, Giuseppina Bonerba, Enrico Caniglia, Francesca Piselli, Fausto Proietti, Manuel Vaquero, Valentina Sommella

Oggetto: Il gruppo si riunisce intorno a una tematica interdisciplinare per eccellenza, ovvero la traduzione come processo di selezione, rielaborazione e appropriazione di teorie e oggetti culturali in un contesto globale. Lo studio della circolazione, dello scambio e della trasformazione delle idee e delle informazioni attraverso lo spazio e il tempo è lo studio dei percorsi di traduzione di testi e prodotti culturali e delle condizioni storiche, sociali e politiche che governano la comunicazione interculturale. Lo studio delle traduzioni come oggetti culturali è declinato nei suoi aspetti linguistici, semiotici e testuali, storici e politici, sociali e comunicativi.

Tre sono i principali ambiti di interesse presi in esame: il primo è rappresentato dall'analisi della traduzione da una lingua all'altra di testi politici, che costituisce una delle principali modalità di diffusione di idee, concetti e lessemi. La prospettiva analitica è da un lato quella della critica della traduzione, dall’altro quello dell’analisi storico-politica, che guarda alla traduzione come strumento di dibattito politico, e analizza le trasformazioni del linguaggio politico ad opera dell'”immissione” in un nuovo contesto linguistico e culturale di testi concepiti in contesti differenti.

Un secondo settore di interesse riguarda la traduzione di testi appartenenti all’ambito della cultura popolare, intesa sia come produzione di testi di tipo divulgativo sia di testi d’intrattenimento come la narrativa di genere. Particolare oggetto di interesse sono da un lato le traduzioni di generi e media popolari come la letteratura, il cinema e i fumetti di genere, che sono stati in vari periodi storici oggetto di scrutinio e sottoposti a strategie di controllo e censura, dall’altro la traduzione di testi relativi a novità produttive, che ha contribuito alla trasmissione delle conoscenze e quindi alla modernizzazione di paesi economicamente e socialmente meno avanzati.

Un terzo ambito, infine, riguarda lo studio delle pratiche di traduzione all’interno di processi di produzione e distribuzione delle informazioni culturali e politiche riguardanti le relazioni internazionali e gli scambi interculturali, con riferimento sia ai media istituzionali che alla produzione di altri attori sociali (gruppi di pressione, attivisti, attività promozionale, ecc.). In questo terzo ambito, l’oggetto dell'analisi è costituito da testi di tipo giornalistico e mediatico di varia origine (quotidiani e media commerciali, produzioni indipendenti, ecc.) riguardanti l’informazione politica e sociale.

Il gruppo intende organizzare incontri seminariali, giornate di studio e convegni, e produrre pubblicazioni nell’area tematica.

Vai a inizio pagina
Sommario