Vai al contenuto principale

IL TIROCINIO

Il tirocinio del corso di laurea è professionalizzante e mira a fornire strumenti e tecniche nelle professioni del settore dei servizi sociali.

All’inizio di ciascun anno accademico viene organizzato un incontro informativo.

È previsto un tirocinio al II anno (preferibilmente nel II semestre) e uno al III: uno deve essere in un ente pubblico e uno in una struttura privata. Complessivamente sono previsti 22 CFU (rispettivamente 11 al II e 11 al III anno).  A 1 CFU corrispondono 25 ore ma vista la notevole quantità di CFU il Corso di laurea ha stabilito che la durata di ciascun tirocinio deve essere almeno di 150 ore. Il periodo, la durata  e l’articolazione oraria vanno concordati di volta in volta con la struttura ospitante.

La valutazione espressa dal tutor aziendale alla fine di ciascun tirocinio (da insufficiente a ottimo) concorre alla valutazione della prova finale e del voto di laurea. Bonus tirocinio in base al giudizio ottenuto: ottimo + ottimo = 2 punti; Ottimo + buono = 1,5 punto; Buono + Buono = 1 punto; Buono + sufficiente=0,50 punti.

L’attivazione di uno stage avviene tramite la stipula di una convenzione tra l’Università e l’azienda o l’ente ospitante e di un progetto formativo ad essa allegato. La convenzione illustra i contenuti dell’accordo con l’Università e gli obblighi della parti; il progetto formativo riguarda, invece, il singolo stage e contiene tutte le notizie relative allo stagista, agli obiettivi, modalità di svolgimento e durata dello stage, ai nominativi dei tutor aziendali e universitari, agli estremi delle assicurazioni, al settore aziendale di riferimento. La durata della convenzione viene definita a seconda delle esigenze del soggetto ospitante.

Lo studente può anche trovare autonomamente lo stage, fermo restando che ai fini del riconoscimento dei CFU l’attività e gli obiettivi formativi devono essere congrui rispetto al proprio corso di studi e che il tirocinio rispetti gli standard previsti.

INCONTRI CON I SUPERVISORI Il Corso di laurea organizza almeno 3 incontri obbligatori nel corso dell’anno accademico, che sono momenti di riflessione e di rielaborazione teorica delle esperienze pratiche. Questi incontri sono condotti da Assistenti sociali individuati dall’Ordine Regionale degli Assistenti sociali della Regione Umbria.

 

DOVE SI PUÒ FARE UNO STAGE

Gli stage possono essere attivati su tutto il territorio nazionale, in qualsiasi struttura che operi nel settore dei servizi sociali e contempli la presenza di assistenti sociali che possano fungere da tutor esterni supervisori dei tirocinanti.

I LIMITI NUMERICI IMPOSTI DALLA LEGGE

Il D.M. 142 art. 1 punto 3 impone dei limiti per l’attivazione contemporanea di stage presso una struttura che possono essere così riassunti:

N° dipendenti a tempo indeterminato

Fino a 5 > 1 stagista

Da 6 a 19 > 2 stagisti

Maggiore o uguale a 20 > massimo il 10% del n° dei dipendenti a tempo indeterminato

Il numero massimo di stagisti è ovviamente una garanzia che lo strumento dello stage non assuma ruoli diversi da quelli previsti dalla normativa e dallo spirito del tirocinio stesso: inserire troppi stagisti vorrebbe dire non poterli seguire in modo adeguato.

IMPORTANTE

Se esiste già una convenzione tra l’Università e l’azienda/ente, per formalizzare lo stage sarà sufficiente sottoscrivere il progetto formativo.

In caso si voglia prorogare o interrompere uno stage si deve inviare una e-mail all’Ufficio Stage con la variazione del progetto formativo (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Eventuali variazioni relative ai dati identificativi dell’azienda/ente o ad altri elementi inerenti il singolo stage, devono essere comunicate per iscritto all’Ufficio Stage.

POLIZZE ASSICURATIVE

Tutte le polizze assicurative vengono attivate dall’Ufficio Stage.

N.B. Queste istruzioni valgono sia nel caso in cui lo stagista abbia contattato autonomamente l’azienda/ente sia nel caso in cui egli sia stato contattato dall’azienda/ente tramite gli strumenti di ricerca appositamente istituiti presso l’Ufficio Stage.

 

FASI

PRIMA DI INIZIARE

-      SCARICA N. 2 copie del PROGETTO FORMATIVO e N. 1 copia LETTERA TUTOR UNIVERSITARIO (da far firmare a un docente del corso scelto come tutor)

-      Compila con il referente dell’Ente il “progetto formativo”:  parte anagrafica  Azienda ospitante  tempi di accesso ai locali e sede (INDIRIZZO) se il tirocinio è svolto in più sedi, indicare per ognuna delle sedi l’orario giornaliero e settimanale  periodo: data inizio e termine del tirocinio  obiettivi formativi: attività che svolgerai presso l’ente  firma del Responsabile dell’Ente delegato alla firma  firma dello studente

-      Consegna la modulistica (progetto formativo e lettera del tutor universitario) alla d.ssa Baldassarri la quale provvederà a prendere la firma del coordinatore del corso ed attivare la copertura assicurativa.

-      Recupera prima di iniziare il tirocinio il progetto formativo controfirmato presso la Portineria del Dipartimento e consegnalo alla struttura ospitante.

-      Se ti sei immatricolato fino al 2014-2015 ritira il libretto universitario (serve per tenere le presenze durante il tirocinio) presso la Segreteria studenti (via Elce di Sotto). Il libretto sarà utilizzabile per il tirocinio sia del II che del III anno. La modulistica necessaria per effettuare il pagamento è
reperibile nel sito dell’Ateneo www.unipg.it registrandosi su
Studenti on line. L’attività minima di tirocinio deve essere pari a 150 ore.

-      Scarica il diario del tirocinante che serve per accompagnarti durante il tirocinio e per favorire momenti di riflessione sulle attività svolte.

Se l’ente non è convenzionato

Contattare la d.ssa Baldassarri per procedere con l'accreditamento dell'ente e attivare la convenzione. Una volta attivata la convenzione le procedure sono le stesse.

DURANTE IL TIROCINIO

-      Tieni le presenze nel libretto (va controfirmato dal tutor aziendale)

-      Compila ogni 50 ore il diario del tirocinante

ALLA FINE DEL TIROCINIO PER IL RICONOSCIMENTO DEI CFU

-      Fai firmare la lettera di fine tirocinio al tutor universitario

-      Consegna alla Segreteria didattica (http://www.scipol.unipg.it/home/uffici-e-servizi) i seguenti documenti:

              Libretto

              Diario del tirocinante

              Lettera di fine tirocinio firmata dal tutor universitario

 

-      Compila i questionari di valutazione on-line:

Questionario Tirocinante http://www.sp.unipg.it/worklog/index.php/843554/lang-it;

Questionario Ente ospitante http://www.sp.unipg.it/worklog/index.php/293725/lang-it

 

 

DOCUMENTI

Prima di iniziare

 

Progetto formativo

Lettera tutor inizio tirocinio

 

Da tenere durante il tirocinio e da consegnare alla Segreteria didattica alla fine

 

Diario

Libretto da ritirare in segreteria

Lettera di fine tirocinio

Criteri di valutazione supervisori tirocinio

Tutor Servizio Sociale a.a. 2016/2017

Tutor-studenti:

Dott.ssa Cristina Burini Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dott.ssa Eden Vitagliano Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orario ricevimento: mercoledì ore 12-14 - Dip. Scienze Politiche, III piano, stanza 26

 

Assistente sociale 

in corso di assegnazione

 

Materiale informativo sui servizi:

LE AREE SOCIO-SANITARIE DI COMPETENZA DELLE A.S.L. 
L'ASSISTENTE SOCIALE NEI SERVIZI PSICHIATRICI
L'ASSISTENTE SOCIALE NELL' UFFICIO DELLA CITTADINANZA
IL SERVIZIO SOCIALE DELLA GIUSTIZIA E L'AREA TRATTAMENTALE ESTERNA

Vai a inizio pagina
Sommario