Vai al contenuto principale

ATTIVITA' DI TIROCINIO CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE E LAUREA MAGISTRALE IN SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI

Le attività di tirocinio previste nel piano di studio del Corso di Laurea triennale in Servizio Sociale, per un totale di 22 CFU ed equivalenti a 300 ore di presenza degli studenti nei servizi, hanno una forte connotazione professionalizzante e mirano a fornire agli studenti, nel rispetto di precisi obiettivi formativi, strumenti e tecniche per operare in tutte le fasi dell’intervento sociale per la prevenzione, il sostegno e il recupero di persone, famiglie, gruppi in situazione di bisogno e disagio, anche promuovendo e gestendo la collaborazione con organizzazioni di volontariato e del terzo settore. 

L’organizzazione e la gestione di tali attività prevede un processo piuttosto complesso, sia dal punto di vista interno, sia dal punto di vista dei rapporti con il territorio che necessita di essere costantemente monitorato ed implementato in stretta collaborazione con l’Ordine Regionale degli Assistenti sociali della Regione Umbria. 

Gli studenti svolgono tali attività presso enti pubblici, privati e soggetti appartenenti al c.d. privato-sociale con i quali il Dipartimento di Scienze Politiche stipula apposita convenzione dopo  che  la Commissione Tirocini e Stage (Coordinatore Prof. Fabio Raspadori – Membri: M. Giuseppina Pacilli, Manuel Vaquero, Lorella Tosone, Rita Cecchetti, Flavia Baldassarri) ha provveduto a verificarne l’idoneità, vale a dire, dopo aver accertato che tali istituzioni operino nel settore dei servizi sociali e contemplino la presenza di assistenti sociali che possano fungere da tutor esterni supervisori dei tirocinanti.

E’ consentito agli studenti fuori sede proporre il convenzionamento di soggetti pubblici e privati che operano nell’intero territorio italiano.

Durante il periodo di svolgimento delle attività di tirocinio lo studente è tenuto a compilare un Diario personale che ha l’obiettivo di accompagnarlo lungo il suo percorso di tirocinio per favorire momenti di riflessione sulle attività svolte. 

 

INCONTRI CON I SUPERVISORI Tali momenti di riflessione, vale a dire, le rielaborazioni teoriche delle esperienze pratiche avvengono in appositi incontri (almeno 3 nel corso di ogni a.a.) organizzati dal Corso di Laurea e condotti da Assistenti sociali individuati dall’Ordine Regionale degli Assistenti sociali della Regione Umbria.

Al termine dell’esperienza di tirocinio, il tutor supervisore del tirocinio è tenuto a dare una valutazione dell’attività svolta dallo studente sulla base e nel rispetto di un’apposita griglia (LINK) elaborata dalla Commissione Tirocini e Stage del Dipartimento di Scienze Politiche.

Le attività di tirocinio del Corso di Laurea Magistrale in Sociologia e Politiche Sociali, organizzate analogamente a quanto previsto per il Corso di Laurea Triennale in Servizio Sociale, hanno l’obiettivo di fornire agli studenti strumenti e tecniche per la programmazione, il coordinamento e la gestione dei servizi sociali. 

Scarica qui Calendario e assegnazioni incontri con i supervisori a.a. 2016-2017. Qualora uno studente non fosse stato inserito nei gruppi è pregato di segnalarlo alla d.ssa Flavia Baldassarri Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Iniziare un tirocinio

Per enti convenzionati

SCARICA DALLA PAGINA N. 2 copie PROGETTI FORMATIVI e N. 1 copia LETTERA TUTOR UNIVERSITARIO (da far firmare ad un docente scelto come tutor universitario) Compila con il referente dell’Ente i campi vuoti del modello “progetto formativo”:  parte anagrafica  Azienda ospitante  tempi di accesso ai locali e sede (INDIRIZZO) se il tirocinio è svolto in più sedi, indicare per ognuna delle sedi l’orario giornaliero e settimanale  periodo: data inizio e termine del tirocinio  obiettivi formativi: attività che svolgerai presso l’ente  firma del Responsabile dell’Ente delegato alla firma  firma dello studente

Consegna la modulistica alla d.ssa Baldassarri la quale provvederà a prendere la firma del coordinatore del corso ed attivare la copertura assicurativa. Recupera prima di iniziare il tirocinio i progetto formativo controfirmato presso la Portineria del Dipartimento.

Per enti non convenzionati

Contattare la d.ssa Baldassarri per procedere con l'accreditamento dell'ente e attivare la convenzione.

 

Le convenzioni

Il Dipartimento ha stipulato numerose convenzioni con enti, quali: Comuni, Province, Regioni, Enti pubblici e Amministrazioni dello Stato. Enti presso i quali i tirocinanti hanno l’opportunità di apprendere dall’interno le modalità organizzative e le procedure di gestione che caratterizzano i rispettivi soggetti convenzionati. Altro ambito dove sono attivi numerosi tirocini è quello presso enti pubblici, privati e soggetti appartenenti al c.d. privato-sociale

Attivazione delle convenzioni

Per l’attivazione di ogni Convenzione con enti e soggetti sede di tirocinio, un docente del Dipartimento competente per materia predispone una relazione dalla quale si evince la congruità del proposto tirocinio con gli obiettivi formativi-professionalizzanti dei Corsi di laurea. Tale relazione è sottoposta al vaglio della Commissione Tirocini e Stage.

 

 

Sportello Orientamento Stage

D.ssa Flavia Baldassarri
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 075 585 5442

  

Tutor Servizio Sociale a.a. 2017/2018

Tutor-studenti:

  • Dott.ssa Alice Gruttadauria   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Dott. Riccardo Pula    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orario ricevimento:  giovedì ore 10-12 - Dip. Scienze Politiche, III piano, stanza 26

Assistente sociale 

in corso di assegnazione

 

Materiale informativo sui servizi:

- LE AREE SOCIO-SANITARIE DI COMPETENZA DELLE A.S.L.
- L'ASSISTENTE SOCIALE NEI SERVIZI PSICHIATRICI
- L'ASSISTENTE SOCIALE NELL' UFFICIO DELLA CITTADINANZA
- IL SERVIZIO SOCIALE DELLA GIUSTIZIA E L'AREA TRATTAMENTALE ESTERNA

Documenti necessari ai tirocinanti:

- DIARIO [word]
- Autorizzazione Ente codice deontologico
- Criteri di valutazione per supervisori  [word]

 

- Foglio presenze (per la magistrale)

 

Regolamenti e Linee guida sui tirocini

 

Enti convenzionati per tirocinio

 

Materiale per strutture in convenzione  

Progetto Formativo [doc]

Lettera Tutor Universitario [rtf]

Lettera di fine Stage [doc] solo Laurea Magistrale

Documenti da consegnare alla conclusione del tirocinio

Comunicazione di variazione del progetto formativo [doc]

Materiale per strutture non in convenzione
Per informazioni sul convenzionamento degli enti contattare lo Sportello
Orientamento Stage
Progetto Formativo [doc]
Lettera Tutor Universitario [rtf]
Scheda di accreditamento [doc]
Richiesta di accreditamento Ente/Azienda [doc]

AVVISO IMPORTANTE PER GLI STUDENTI:

Per avviare le attività di tirocinio gli studenti sono tenuti a rispettare inderogabilmente le indicazioni riportate in questa pagina e sono caldamente invitati a non procedere in autonomia.

 

Riconoscimento attività lavorativa

Per richiedere il riconoscimento dell’attività lavorativa o di volontariato AL POSTO DEL tirocinio è necessario avere svolto:

Attività lavorative / di volontariato congruenti rispetto al corso di studio, svolte in un unico contesto, svolte entro gli ultimi 2 anni. Nella relazione scritta è necessario indicare con precisione l’orario di impiego giornaliero/settimanale, le tipologie di attività svolte, gli aspetti rilevanti, le competenze che si ritiene di aver acquisito grazie a tali attività.

Qualora le attività non sia congruenti il docente tutor può proporre un’attività integrativa (per esempio un lavoro di ricerca o di dossier) per consentire l’acquisizione dei CFU.

Per poter richiedere il riconoscimento è necessario presentare alla Commissione Tirocini:

  1. Autocertificazione o certificazione dell’attività
  1. RELAZIONE SCRITTA di 1/2 pagine in cui figuri una descrizione abbastanza dettagliata sull'attività svolta che si intende far riconoscere, firmata dal tirocinante

La richiesta verrà sottoposta alla Commissione Tirocini, la quale valuterà caso per caso l'esistenza dei requisiti previsti dal regolamento e la compatibilità dell'attività, di cui si chiede il riconoscimento, con il regolamento e con la rilevanza scientifico-culturale e professionale.

 

Vai a inizio pagina
Sommario